Agevolazioni per Acquisto di CASE ANTISISMICHE (Decreto Crescita 2019)

Ultimo Aggiornamento:

Quali sono le agevolazioni fiscali quando si acquista una casa antisismica e cosa significa?

PANORAMICA

Con questo terzo e ultimo articolo chiuderò la questione “Sisma Bonus”.
In particolare oggi andremo a vedere le agevolazioni connesse alle detrazioni sull’acquisto di immobili antisismici.

Nei due precedenti,
SISMA BONUS Abitazioni e locali per Attività Produttive (2019)
SISMA BONUS sulle PARTI COMUNI di Edifici Condominiali (2019)
abbiamo visto le agevolazioni fiscali accessibili nei casi di particolari antisismici e sulle singole unità abitative e sulle parti comuni degli edifici condominiali.

Le agevolazioni in quei casi sono subordinate alla commissione dei lavori da parte del proprietario o di chi ne aveva diritto e connesse alla spesa per gli interventi sull’immobile.

Il caso che tratterò in questo articolo invece sono le detrazioni connesse all’acquisto di immobili che hanno subìto un intervento di tipo antisismico.

Immobili che devono rispettare determinate caratteristiche anche alla luce delle recentissime novità introdotte dal “decreto crescita” convertito in legge il 28 giugno 2019.

REMINDERS

Prima di addentrarci nei particolari però volevo ricordarvi come al solito che tutte le mie pubblicazioni, oltre che leggere qui nel sito, le potete guardare su YouTube e ascoltare sul Podcast .

Sempre nel sito potete iscrivervi alla Newsletter  e riceverete tutte le nuove pubblicazioni direttamente via email.

Inoltre c’è anche il canale Telegram  a cui potete iscrivervi.

La detrazione sull’acquisto

Fatte le dovute premesse (e le dovute marchette) andiamo adesso a vedere in cosa consiste la detrazione sull’acquisto di case antisismiche e le regole da rispettare per non perdere le agevolazioni.

Il Decreto Legge 50/2017 ha introdotto l’incentivo sull’acquisto di case antisismiche tramite detrazioni.

Di recente il “decreto crescita”, che è stato convertito in legge la numero 58 del 28 giugno 2019, tra le varie novità ha integrato il “Sisma Bonus” connesso all’acquisto di immobili antisismici.

Immobili che devono risultare demoliti e ricostruiti ed essere ubicati in zona sismica 1 e con le recenti novità introdotte dalla legge 58 è stato esteso anche alle zone 2 e 3.

La detrazione, che spetta all’acquirente, è:
-il 75% sul prezzo di acquisto della singola unità immobiliare, se dagli interventi risulta il passaggio ad una classe di rischio inferiore;
-l’85% sul prezzo di acquisto della singola unità immobiliare, se dagli interventi risulta il passaggio a due classi di rischio inferiori.

Per chi fosse curioso di sapere che cosa sono le zone sismiche e che cosa sono le classi di rischio, ho affrontato in parte le questioni nei due articoli precedenti.
SISMA BONUS Abitazioni e locali per Attività Produttive (2019)
SISMA BONUS sulle PARTI COMUNI di Edifici Condominiali (2019)

La detrazione va suddivisa in cinque rate annuali con un tetto massimo di spesa di 96.000 euro per ogni unità immobiliare, per ogni anno.

Come ho accennato poco fa, le zone sismiche sulle quali deve essere ubicato il fabbricato per poter accedere alle detrazioni sono state estese anche alla zona 2 e alla 3, oltre che la 1 già prevista.

L’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri, la 3519 del 28 aprile 2016, ha dettato i criteri generali per l’aggiornamento degli elenchi delle zone sismiche.

Abbiamo visto nell’articolo “SISMA BONUS Abitazioni e locali per Attività Produttive (2019)” cosa sono le zone sismiche, vi consiglio di leggerlo.

I tipi di interventi

Al fine di una conoscenza più ampia e per evitare di incappare in qualche errore che potrebbe pregiudicare l’accesso alle agevolazioni, è opportuno sapere che:

-gli interventi eseguiti sull’edificio del quale fa parte l’immobile che state per acquistare, devono essere stati di completa demolizione e ricostruzione, anche con aumenti volumetrici se le norme lo consentono.

-Le opere devono essere state realizzate da un’impresa di costruzione o di ristrutturazione immobiliare.

-Gli immobili inoltre devono essere venduti entro 18 mesi dalla fine dei lavori. Regola identica a quella che viene applicata nei casi di acquisto di immobili su edifici già ristrutturati, che prevedono appunto l’intervento sull’intero edificio e la successiva assegnazione entro 18 mesi (Come DETRARRE l’acquisto di IMMOBILI già RISTRUTTURATI).

La cessione del credito

Anche per la somma detraibile calcolata sul prezzo di acquisto di un immobile antisismico è consentita la cessione del credito.

In particolare con la novità introdotta dalla legge numero 58  è possibile usufruire della cessione del credito direttamente come sconto sul pagamento della somma dovuta.

La cessione deve in questi casi avvenire verso il cessionario che è il fornitore che ha eseguito le opere, ma può anche avvenire verso altri soggetti privati; come abbiamo visto nella cessione del credito negli interventi sugli edifici condominiali “SISMA BONUS sulle PARTI COMUNI di Edifici Condominiali (2019).

L’articolo 10 della legge 58 spiega nei dettagli tutta la questione.

Obblighi da rispettare

Veniamo infine agli obblighi da rispettare nei casi di acquisto di immobili antisismici.

Il prezzo sul quale deve essere calcolata la percentuale di detrazione è quello indicato nel rogito notarile, nell’atto di compravendita.
Sempre con un tetto massimo di 96.000 euro.

Atto notarile che sarà quindi il documento principale da conservare per dimostrare il diritto di accesso alle agevolazioni, insieme alle prove della riduzione della classe di rischio dell’edificio.

Riduzione che viene attestata dall’asseverazione fatta da un tecnico abilitato che dichiara quale classe di rischio aveva l’edificio prima dell’intervento e quale ha conseguito dopo, insieme all’attestazione di conformità a lavori ultimati da parte del direttore lavori e del collaudatore statico (se nominato).

A presto.

____________________________

iscriviti e scarica il modello dell'autocertificazione per le detrazioni fiscali dei lavori edili
Iscriviti al mio canale YouTube.
Ascolta il Podcast (anche su Spotify)
Unisciti al Canale Telegram e resta aggiornato sugli argomenti che tratto.

 

Oppure mandami un messaggio diretto dal modulo contatti.
Sono anche su: Facebook Instagram –  TwitterLinkedin.
●Se vuoi supportare il sito puoi fare una donazione con PayPal  attraverso questo link: paypal.me/GeometraTorresi  e darai un contributo alla produzione dei contenuti.
●Se fai acquisti su Amazon.it usa i link dei libri o dei prodotti che inserisco nelle descrizioni,  non spenderai un euro in più e contribuirai alla produzione dei contenuti.
Se hai delle domande o vuoi fare delle integrazioni, lascia un commento qui sotto.

grazie

Danilo Torresi

vai alla Home page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *