SISTER e PREGEO 10.6.1: nuove funzionalità e rinnovo password 2020 del servizio telematico

Ultimo Aggiornamento:


Quali sono le nuove funzionalità del portale Sister introdotte nel 2020 e come si rinnova la password annuale?

PANORAMICA

Qualche articolo fa ho parlato delle novità introdotte nel 2020 con la nuova versione di Pregeo, la 10.6.1, il software tecnico per il catasto terreni.
PREGEO 10.6.1 AGGIORNAMENTO 2020 CATASTO TERRENI: novità e nuove funzionalità della nuova versione

La risoluzione 1/E del 7 gennaio 2020 dell’Agenzia delle Entrate ha inoltre annunciato alcune novità introdotte nel portale Sister.

Sister, nel caso non lo sapessi, è il portale attraverso il quale si inviano telematicamente le pratiche catastali all’Agenzia delle Entrate.

E’ possibile inoltre attraverso di esso, consultare le visure catastali e quelle ipotecarie.

Da qualche anno il telematico è diventato l’unico metodo per trasmettere le pratiche al catasto per quasi tutte le tipologie di atti di aggiornamento.

Dico quasi, perché tra quelle che non erano inviabili telematicamente, ma che è stata implementata con l’ultimo aggiornamento, c’è l’”atto a rettifica”.

E’ stato inoltre codificato l’invio per la trasmissione di un atto in sostituzione di uno reso inidoneo.

Ed è finalmente possibile richiedere telematicamente il libretto delle misure di un atto di aggiornamento approvato.

Ti descriverò tra breve cosa sono e in cosa consistono le novità che ti ho appena detto.

Sempre con la risoluzione 1/E, sono state indicate delle precisazioni sull’utilizzo dei punti fiduciali.

Precisazioni sulle procedure per evitare respingimenti automatici del sistema, dovuti ad incongruenze nell’archivio catastale dei punti fiduciali.

In ultimo, visto che è appena iniziato febbraio e che in corrispondenza dell’inizio dell’anno è necessario rinnovare la password annuale di Sister per la sezione consultazioni, ti mostrerò il procedimento per rinnovarla.

Ho fatto un video nel 2018, mi sembrava il caso di aggiornarlo.

Per ricapitolare, strutturerò il video nei seguenti capitoli:

-nuove funzionalità di Sister;
-precisazioni sui punti fiduciali;
-rinnovo della password di Sister.

REMINDERS

Prima di continuare ti invito ad iscriverti al canale YouTube al Podcast e al Sito.

I contenuti che pubblico li puoi sia guardare, che ascoltare, che leggere come post.

Iscrivendoti alla Newsletter del sito riceverai le comunicazioni via email in corrispondenza delle nuove pubblicazioni e all’interno delle email, troverai i link per scaricare i modelli che ho messo a disposizione.

Modelli utili nelle ristrutturazioni, ma anche in altri ambiti.

Trovi l’elenco della Home del sito e ho deciso di tenerli a disposizione fino al raggiungimento dei 10.000 iscritti nel canale YouTube.

Se ti piace leggere ho aperto un sito qualilibrileggere.com, dove scrivo i riassunti dei libri che leggo.

Infine iscriviti al canale Telegram e trovami nei vari social, Instagram, Facebook, Linkedin.

NUOVE FUNZIONALITA’ DI SISTER

Atti a Rettifica

Tornando sull’argomento di oggi e alla prima delle novità introdotte con la risoluzione 1/E, c’è la possibilità di inviare telematicamente attraverso Sister un atto di aggiornamento a “Rettifica”.

Cos’è di preciso un atto o un tipo a rettifica?

Per capirlo ti devo dire prima, quando si rende necessario.

L’ufficio dell’ex Agenzia del Territorio, tutto assorbito dall’Agenzia delle Entrate, effettua periodicamente delle verifiche sulle misure degli atti di aggiornamento presentati (tipi mappali e frazionamenti).

Verifiche atte a controllare la corrispondenza delle misure depositate. Controllare che ciò che è stato misurato, sia dentro i limiti di tolleranza,che nel caso delle distanze tra punti fiduciali ad esempio, sono nell’ordine di poche decine di centimetri.

Comunque nel caso i tecnici rilevino delle discordanze, inseriranno un’annotazione, una riserva, in visura.

Contestualmente comunicheranno alla proprietà e al tecnico, che dovrà essere ripresentato un nuovo tipo.

L’atto di aggiornamento che dovrai ripresentare sarà il “tipo a rettifica”, che servirà appunto, come dice il nome, a rettificare le misure in banca dati.

Il nuovo tipo, sottoscritto dal tecnico e da almeno uno dei proprietari, deve riportare in relazione il protocollo del collaudo d’ufficio e il protocollo del tipo precedente (quello errato).

Nel caso volessi presentare un “tipo a rettifica” senza che ci sia stato un collaudo da parte del catasto, allora in relazione dovrai indicare solo il protocollo dell’atto precedente.

Ricordati un “tipo a rettifica” non serve per modificare un frazionamento o un tipo mappale, ma solo per correggere le misurate tra i punti fiduciali.

Il libretto deve essere identico a quello precedente, tranne che per le misure corrette.

Nella circolare 1/2012 è descritto passo passo come devi procedere, te la lascio in descrizione.

Abbiamo detto: “libretto identico”, però non devi inserire né il modello censuario, né la proposta di aggiornamento.
Queste due parti non vanno rifatte all’interno del “tipo a rettifica”.

La presentazione sarà a pagamento e anche se non devi utilizzarla, devi richiedere una nuova mappa WEGIS, che poi andrai ad indicare in relazione.

Fino al 2019 questa tipologia di atto di aggiornamento poteva essere presentata esclusivamente al front-office.

Ora invece, selezionando “tipo rettifica” in Sister, è possibile inviarlo telematicamente.

Non sarà tra quelli in approvazione automatica, ma sarà il tecnico dell’ufficio che procederà manualmente.

All’interno del portale Sister dovrai procedere nel seguente modo:

-come prima cosa dovrai inserire nome utente e password e cliccare su accedi;
-nel menù a sinistra vai su “presentazione documenti”;
-clicca nel menù che si è aperto, Pregeo;
-clicca “invio di un nuovo documento;
-in questa sezione inserisci i dati relativi alla pratica;
-in “tipo di documento” andrai a selezionare il nuovo “tipo rettifica” che è stato inserito.

Poi dovrai continuare a compilare tutti i dati come ho già fatto vedere in un video precedente.

Presentazione atto in sostituzione di un tipo inidoneo

La seconda delle tre funzionalità introdotte, è la codifica della presentazione di un atto di aggiornamento (tipo mappale o frazionamento) in sostituzione di uno reso inidoneo.

Che cosa significa inidoneo?

Da quando c’è Pregeo 10, molte tipologie di atti di aggiornamento vengono approvati in automatico.

L’approvazione automatica è possibile perché i controlli principali vengono fatti a monte, dal tecnico che firma l’elaborato.

Un tipo approvato in automatico dal sistema, può diventare inidoneo, a seguito dei controlli successivi all’approvazione automatica, da parte dell’ufficio del catasto.

Non si tratta dello stesso caso dei “tipi a rettifica” per i quali i tecnici dell’Agenzia effettuano dei rilievi di collaudo delle misure, ma sono dei controlli d’ufficio.

Controlli per verificare l’idoneità dell’atto, verificando eventuali errori commessi nella redazione, che però non vengono rilevati dal sistema automatico.

In caso quindi di errore, l’ufficio rende il tipo inidoneo annullandolo.
Puoi vederlo nello “stato pratica” nell’elenco dei documenti Pregeo presentati.
Troverai: “Elaborato ufficio-notifica di annullamento”.

Dovrai a quel punto ripresentarlo, richiedendo necessariamente per una nuova mappa WEGIS, che sarà in esenzione.

Nel portale Sister dovrai procedere in questo modo:

-inserisci nome utente e password e clicca su accedi;
-nel menù a sinistra vai su presentazioni documenti;
-quindi scendi e clicca su Pregeo;
-nei link al centro vai su “estratti di mappa per aggiornamento”;
-clicca su “richiesta estratti di mappa di aggiornamento”;
-quindi nel menù a tendina scegli l’ufficio provinciale;
-scegli il comune;
-il foglio, la particella;
-nella sezione “informazioni per l’esenzione”, in “esenzione tributo” seleziona: “esenzione tributi – estratto di mappa per atto annullato dall’ufficio;
-in “esenzione bollo”: “ esenzione bollo – estratto di mappa per atto annullato dall’ufficio”;
-quindi clicca su avanti;
-procedi cliccando conferma richiesta.

In questo modo hai richiesto l’estratto di mappa WEGIS in esenzione, da utilizzare poi per il tipo in sostituzione di quello annullato.

Ho fatto un articolo su come si richiede una mappa WEGIS, se vuoi approfondire
Come Richiedere la Mappa WEGIS Pregeo da Sister (in esenzione)

Una volta richiesta la nuova mappa in esenzione dovrai rifare il tipo, identico al precedente, ma con le parti che hanno causato l’annullamento corrette.

Quindi puoi presentarlo di nuovo in esenzione e indicando nel portale i protocolli precedenti, della mappa e del tipo che andrai a sostituire.

Nel portale Sister procedi così:

-accedi con nome utente e password;
-clicca su accedi;
-nel menu a sinistra vai su presentazione di documenti;
-quindi clicca su Pregeo;
-tra i link al centro della pagina clicca su “invio di un nuovo documento”;
-a questo punto indicherai il tipo di documento, facciamo l’esempio di un frazionamento che dovrai inviare;
-seleziona l’ufficio di destinazione;
– spunta “atto in sostituzione di un atto reso inidoneo dall’ufficio”;
-si aprirà una nuova sezione compilabile dove dovrai indicare gli estremi del protocollo dell’estratto di mappa utilizzato nell’atto reso inidoneo;
-compila anche i dati relativi al protocollo del tipo reso inidoneo dall’ufficio;
-andrai quindi ad indicare le varie informazioni;
-nella sezione informazione per l’esenzione, non devi indicare nulla;
-seleziona quindi il deposito;
-seleziona il numero di particelle e l’estratto di mappa;
-spunta eventuale presenza di allegati e clicca avanti.

Il sistema di Sister riconosce automaticamente che il tipo da inviare è in esenzione, quindi non verranno indicate somme da versare.

A questo punto dovrai scegliere il file e cliccare su conferma. Anche per l’invio di un atto di aggiornamento ho fatto un articolo Come Inviare un TIPO MAPPALE con Sister (in esenzione)”.

Richiesta libretto delle misure di un tipo approvato

La terza funzionalità introdotta nel 2020 nel portale Sister, è la possibilità di richiedere un libretto delle misure di un atto geometrico approvato.

Fino al 2019 era possibile solo presso gli uffici provinciali.
Dal 2020 in avanti, senza dover pagare tributi extra, puoi richiederlo telematicamente.

Devi utilizzare il modello 19T, utilizzabile anche cartaceo presso il front-office.

È un pdf da compilare con i tuoi dati e con i dati eventuali del delegato e gli estremi di protocollo del libretto che vuoi richiedere.

Una volta compilato il pdf, dovrai allegarlo firmato digitalmente, alla richiesta telematica che farai attraverso Sister.

Nel portale Sister segui la procedura che ti indico:

-inserisci nome utente e password e clicca su accedi;
-quindi dal menù a sinistra clicca su presentazione documenti;
-scendi in basso e clicca su Pregeo;
-nei link che si sono aperti nella nuova pagina al centro, clicca su “richiesta libretto di campagna”;
-quindi clicca di nuovo su “richiesta libretto di campagna”;
-a questo punto dovrai indicare l’ufficio provinciale presso il quale è archiviato il libretto;
-gli estremi del protocollo del libretto;
-dal menù a tendina dovrai indicare la motivazione per la quale richiedi il libretto;
-allega il pdf o il file tiff, firmato digitalmente, del modello 19T e clicca su avanti.

Completando la procedura di richiesta del libretto, ti verrà poi consegnato tramite il portale Sister.

Per il primo anno di attivazione ci sarà un limite di 5 libretti al mese per ogni singolo richiedente.

PRECISAZIONI SUI PUNTI FIDUCIALI

Sempre nella circolare 1/E del 2020 sono state chiarite alcune questioni sull’utilizzo dei punti fiduciali nei rilievi per il catasto.

In particolare riguardanti i respingimenti automatici di alcuni tipi, dovuti ad incongruenze nell’archivio del catasto dei punti fiduciali.

La causa principale è l’errore del posizionamento, l’erronea individuazione da parte del sistema di punti fiduciali all’interno del triangolo; della maglia fiduciale di primo perimetro.

L’anomalia, o le anomalie, vanno risolte prima dell’invio.

Il primo caso, che in realtà non dipende da errori presenti in archivio, è quando un punto fiduciale risulta demolito o completamente inaccessibile.

Devi quindi prima richiedere l’annullamento del punto fiduciale all’Agenzia. Puoi sostituirlo se è possibile e necessario.

Gli altri errori da risolvere prima della presentazione del tipo, e che invece sono legati a errori presenti nell’archivio, sono in sostanza 3:

1)l’errata posizione grafica del PF sulla cartografia, in sostanza è disegnato nel posto sbagliato;

2)la presenza nell’archivio TAF di PF già annullati. Risultano ancora nell’elenco della TAF (le coordinate fornite dall’Agenzia che possono essere scaricate dal sito dell’Agenzia delle Entrate) il PF, che però è già stato annullato;

3)il terzo errore sono le errate coordinate dei punti fiduciali, cioè i valori indicati nell’archivio non sono quelli corretti e quindi il sistema individua il punto nel posto sbagliato.

Se non risolti prima dell’invio, possono causare il respingimento automatico, perché il sistema individua il punto all’interno del tuo triangolo, quando in realtà è fuori. Scartando automaticamente il tipo, perché non è stato rilevato.

L’atto non arriva nemmeno al terminale del tecnico catastale e quindi inutile chiamare l’Agenzia.

Quindi fai le segnalazioni opportune all’ufficio e per tempo, per correggere le anomalie.

RINNOVO DELLA PASSWORD DI SISTER

Ultimo punto di oggi, è il rinnovo della password annuale di Sister.

Operazione che ti interessa solo se hai già attiva la sezione “consultazioni”.

Ti descrivo la procedura passo passo, anche se in realtà è molto intuitiva:

-accedi sempre compilando nome utente password quindi clicca sul pulsante accedi;
-dal menù a sinistra clicca su “pagamenti”;
-quindi clicca dal nuovo menù che si è aperto “attivazione o rinnovo password di accesso”;
-in questa sezione dovrai indicare la modalità di pagamento, attraverso Poste Italiane o attraverso il modello f24;
-quindi scorri in fondo clicca su “continua”;
-nella nuova pagina che si è aperta, “attivazione di una nuova password di accesso”, decidi quante chiavi vuoi rinnovare;
-nel menu a tendina in fondo devi scegliere la categoria professionale;
-quindi clicca su esegui;
-si aprirà un riepilogo dell’importo nella nuova pagina, in base al numero di chiavi che hai scelto di attivare e di pagare;
-quindi clicca su “esegui”;
-si aprirà una nuova pagina con le avvertenze per il corretto uso del portale dei pagamenti, perché adesso verrai reindirizzato nel portale di pagamento dei Poste italiane;
-dovrai inserire lo strumento di pagamento (carta di credito, postepay, bancoposta);
-dovrai indicare i tuoi dati, i dati dell’intestatario della carta;
-clicca su conferma;
-si aprirà una nuova sezione dove troverai un riepilogo dei tuoi dati e l’importo del totale da pagare;
-quindi clicca su pagamento;
-verrai reindirizzato al sito di Poste Italiane dove dovrai inserire i dati della tua carta;
-una volta compilati tutti i dati clicca sul pulsante continua;
-si apre un riepilogo dell’ordine, quindi controlla bene che i dati che hai inserito siano quelli corretti;
-quindi clicca su conferma;
-eseguita tutta l’operazione ti verrà comunicato che la transazione è stata eseguita con successo, ti consiglio di stamparla.

In questo modo hai rinnovato la password per un altro anno.

CONCLUSIONI

Con questo concludo l’articolo sulle nuove funzionalità introdotte in Sister e il rinnovo della password annuale.

La novità più interessante, è la possibilità di richiedere i libretti delle misure online. Molto utili per varie operazioni, tra cui il regolamento dei confini.

A presto.

iscriviti per non perdere le nuove pubblicazioni

grazie

Danilo Torresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *