CESSIONE DEL CREDITO sostituzione finestre forfettari Ecobonus 110% Superbonus risposta 432 del 2020


Puoi fare la cessione del credito per la sostituzione delle finestre? Anche se ti trovi tra i forfettari e sei senza IRPEF?


PANORAMICA

Oggi ritorno su un argomento che ho già trattato in qualche articolo precedente, ma che è bene ripetere.
Tra le domande più frequenti connesse alle agevolazioni fiscali dei lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica, c’è quella sulla cessione del
credito e lo sconto in fattura senza IRPEF.

I bonus non sono un rimborso in denaro, ma un credito maturato dalle spese sostenute che puoi detrarre direttamente dal monte IRPEF (dalle tasse).

Se la quota annuale del credito supera la capienza delle imposte da versare, la somma in eccesso è persa.

Il caso estremo è quando non hai IRPEF, cioè quando non percepisci reddito o sei in regime forfettario ad esempio.
In questo caso di fatto saresti impossibilitato ad usufruire delle agevolazioni perché non hai disponibilità per detrarre il credito.

Perciò il tuo dubbio è legittimo: sono escluso totalmente dalla possibilità di accedere ai bonus perché non ho reddito e IRPEF?

Cercherò di risponderti in questo articolo anche con l’aiuto dell’interpello 432 del 02 ottobre 2020 dell’Agenzia delle Entrate.

Come al solito quando tratto gli interpelli suddivido l’articolo in tre parti:
1) il quesito;
2) panoramica della norma;
3) la risposta dell’Agenzia.

REMINDERS

Intanto ti invito ad iscriverti al Canale YouTube e ad attivare le notifiche, così riceverai l’avviso quando pubblicherò un nuovo video.

Iscriviti al Secondo Canale dove rispondo alle domande più interessanti e più rilevanti. Video che saranno riservati in anteprima esclusivamente agli abbonati.

Iscriviti al Podcast così potrai ascoltare gli audio dei video in modo più pratico.

Iscriviti alla Newsletter del Sito così riceverai l’avviso quando pubblicherò un nuovo articolo e nell’email troverai i link per scaricare i modelli che ho messo a disposizione.

Infine iscriviti al canale Telegram e vari social Instagram, Linkedin, Facebook e TikTok.

Per concludere i Reminders ricorda sempre che i miei contenuti sono consigli opinioni personali, che non sostituiscono lo studio specifico dei documenti e dello stato dei luoghi da parte di un professionista, sempre necessario in ogni caso.

1) IL QUESITO

Chi pone la domanda è un libero professionista in regime forfettario. Intende fare una riqualificazione energetica della propria abitazione sostituendo serramenti ed infissi.

Intende inoltre usufruire del bonus relativo, quello normato dall’articolo 14 del Decreto Legge 63 del 2013 e chiede chiarimenti sulla possibilità
di cedere il credito al proprio genitore che finanzia la spesa.
In sostanza paga il figlio senza IRPEF con i soldi prestati dal padre, al quale poi intende cedere il credito maturato (probabilmente il genitore ha la capienza sufficiente per poter usufruire dell’agevolazione).

Il proprietario ritiene di poter cedere il credito anche se è un libero professionista in regime forfettario.

2) PANORAMICA DELLA NORMA

Per la spesa di acquisto e posa in opera di finestre e infissi c’è una detrazione del 50% con un limite di 60.000 euro. Sessantamila euro è la detrazione massima ammissibile, non la spesa massima. C’è differenza fai attenzione.

Quando si parla di detrazione massima, si intende la cifra calcolata con la percentuale del bonus. In questo caso la spesa massima sarebbe 120.000 euro visto che il 50% è 60.000 euro, cioè la detrazione massima.

Il credito per le finestre e gli infissi va compensato poi in 10 anni – in dieci quote annuali di pari importo – a partire dall’anno successivo a quello in cui hai sostenuto la spesa.

Come ti ho detto poco fa, se non hai IRPEF, il credito derivante dall’Ecobonus non puoi sfruttarlo. O perché ti manca la capienza o perché sei in regime forfettario, come nell’esempio di oggi, cambia poco.

Con il Decreto Legge 34 del 2020 però, poi convertito nella legge 77 sempre del 2020 – chiamato Decreto Rilancio – è stata data la possibilità anche per gli interventi Ecobonus di poter optare per la cessione del credito o lo sconto in fattura.

Ho fatto diversi articoli al riguardo che ti consiglio di leggere.

In sintesi la quasi totalità dei crediti maturati dai lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica sulla casa, possono essere:
-o scontati direttamente nella fattura del fornitore;
-o ceduti ad altri soggetti comprese banche e gli intermediari finanziari.

Chi riceve il credito può compensarlo negli anni o cederlo a sua volta.

Queste opzioni sono state reintrodotte e potenziate, abbracciando sia gli interventi Superbonus, che gli altri delle “classiche” agevolazioni.
È stato fatto per incentivare ancora di più gli interventi di efficientamento energetico e antisismici.
In sostanza si tende ad agevolare il rinnovo del patrimonio edilizio italiano che ne ha bisogno.

La cessione in particolare è un potente stimolo visto che è fattibile verso
molti soggetti:
a) verso gli stessi fornitori;
b) a favore di persone fisiche;
c) a chi ha un’attività o una società;
d) alle banche.

Quindi qual è la risposta in caso tu sia senza IRPEF o forfettario? Puoi cedere il credito ugualmente e usufruire dei bonus?

3) LA RISPOSTA DELL’AGENZIA

Anche se sei regime forfettario – e per estensione quindi non hai IRPEF sufficiente a poter usufruire direttamente delle agevolazioni, puoi cedere il credito.

Cedi il credito e ricevi in cambio la somma corrispondente (o quasi). Più probabilmente decurtata delle spese necessarie e del margine di guadagno.
Dipende dagli accordi che farai con il cessionario e da chi è il soggetto cessionario.

L’articolo 121 del Decreto Rilancio ha ampliato la platea di soggetti ai quali si può cedere il credito. Ad esempio le banche non c’erano nella cessione dei precedenti anni.
Possibilità che ha dato un appeal tutto nuovo all’opzione.

Nel caso esempio di oggi la cifra passerebbe da chi ha sostenuto la spesa, ad un’altra persona fisica – dal figlio al genitore.

Quindi fatti salvi tutti i vari adempimenti dei bonus, per le spese sostenute nel 2020/2021 per l’Ecobonus – quale è la sostituzione delle finestre degli infissi – è possibile cedere il credito anche se non hai IRPEF o sei in regime forfettario.

Il modello e le modalità di cessione sono state pubblicate dall’Agenzia delle Entrate con un provvedimento dell 8 agosto 2020, modificato poi con un altro del
12 ottobre 2020.

In un articolo ho parlato del modello, in un video fatto un esempio di compilazione.

A presto.

iscriviti per non perdere le nuove pubblicazioni
Loading

grazie

Danilo Torresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *