SUPERBONUS 110 ultime notizie – l’AdE conferma la proroga 2025 nelle zone terremotate


Con la risoluzione 8 del 15 febbraio 2022 l’Agenzia delle Entrate conferma quali edifici nelle zone terremotate possono fruire della proroga estesa al 2025 del Superbonus 110 per cento.


il 15 febbraio 2022 l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risoluzione 8/E che conferma quando e quali edifici possono fruire della proroga lunga del Superbonus 110 nelle zone terremotate.
Avevo già anticipato in questo video  (SUPERBONUS 110 proroga 2025 edifici colpiti dal terremoto e con contributi per la ricostruzione) quali fossero le reali applicazioni del comma 8-ter dell’art 119 del decreto rilancio, introdotto dalla legge di bilancio 2022.
La risoluzione conferma quanto già previsto dalla maggior parte degli addetti ai lavori e dei professionisti che conoscono la materia e che non sono rimasti sorpresi dal contenuto del documento dell’Agenzia.
Di contro erano circolate notizie imprecise di una proroga che comprendesse tutti gli edifici nelle zone, notizie giustificate da argomenti che fanno leva sulla parte emotiva che, per quanto condivisibili in senso generale, lasciano il tempo che trovano.
Informazioni date con leggerezza che hanno tratto in inganno molti privati.
Il consiglio che posso dare a questi ultimi è di valutare bene la fonte, chi vi sta dando le notizie e soprattutto, con quale fine.
Il mio scopo è quello di informare nel modo più oggettivo possibile, nei limiti delle incertezze dovute alle interpretazioni necessarie delle normative e degli errori che possono capitare a tutti, talvolta anche accompagnando con delle opinioni personali che però non bisogna mai scambiare per i fatti. Ho sempre diffidato da chi ha la “verità in tasca”.
Fine della brevissima digressione, torno sull’argomento di questo video.
Gli edifici colpiti da eventi sismici a far data dal 01 aprile 2009, nei territori dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza, che possono accedere al Superbonus 110 per cento fino al 31 dicembre 2025, sono quelli che hanno subìto danni e sono stati dichiarati inagibili mediante scheda AeDES o documento analogo.
Il nesso di causalità danno-evento deve essere conclamato e le disposizioni si applicano solo agli edifici danneggiati, non a tutti quelli nei territori in modo indistinto.
REMINDERS

Se vuoi approfondire il Superbonus e gli altri bonus per la ristrutturazione della tua casa, così da evitare gli errori più banali, puoi accedere all’area riservata che ho creato, dove pubblico video esclusivi nei quali rispondo alle domande che mi inviate via email o nel modulo contatti. Con l’abbonamento a “Bonus ristrutturazione casa” avrai a disposizione ore di video, in continuo aggiornamento, con nuovi contenuti e nuovi casi ogni settimana.

Iscriviti al canale Telegram per ogni nuovo avviso.

Le informazioni ed i pareri contenuti in questo Sito, così come quelli forniti in risposta ai commenti scritti sotto agli articoli, sono consigli e opinioni personali e sono espressi in forma acritica sulla base delle informazioni fornite. Valgono in via generale e non costituiscono un giudizio di merito. Non sostituiscono lo studio specifico dei documenti e dello stato dei luoghi da parte di un professionista, sempre necessario per ogni caso.

grazie

Danilo Torresi

Vuoi ristrutturare la tua casa?
Qui trovi le informazioni che ti servono.

Iscriviti e scarica i modelli che ho messo a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio Articoli

Categorie

ABBONATI

Seguimi anche su

Gli ultimi Articoli

RSS Gli ultimi Podcast