SUPERBONUS, CILAS, 25 NOVEMBRE, Decreto Aiuti quater ultime notizie – 4 conseguenze importanti


Il Decreto Aiuti quater che modificherà il Superbonus portandolo dal 110 al 90% nel 2023, non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (almeno mentre sto scrivendo), ma ha già causato importanti conseguenze nel mondo edilizio.


SFIDUCIA E COSTI EXTRA
con la corsa alla presentazione della CILAS, le delibere assembleari ed i rischi di decisioni affrettate, molti condomini rinunceranno, anche con mesi di progettazioni alle spalle. Costi che sono comunque da saldare e che, senza lavori, non saranno agevolabili.
CESSIONE DEL CREDITO ANCORA BLOCCATA
La cessione del credito e lo sblocco della stessa non è una priorità del Governo, questo è chiaro. C’è una minima apertura per quei crediti incagliati con la possibilità di compensarli in 10 anni.
L’obiettivo dichiarato è quello di garantire i bonus ai redditi medio-bassi, ma senza cessione del credito, molti non potranno portare in detrazione le somme maturate a causa della limitata capienza IRPEF.
NON C’È TEMPO SUFFICIENTE
Delibere entro l’entrata in vigore del Decreto, CILAS entro il 25 novembre. È una corsa alla presentazione delle pratiche per assicurarsi il 110% nel 2023, almeno per i condomini e gli edifici di unica proprietà.
In realtà il tempo non è sufficiente per chi non è già in fase avanzata, soprattutto per i condomini dove ci sono tempistiche lunghe per la progettazione e per le assemblee.
È stato chiesto al Governo di spostare la data spartiacque dal 25 novembre al 31 dicembre.
RISCHI CONNESSI
Lavorando di fretta, su ipotesi e notizie, il rischio di commettere errori e che alcune scelte risultino vanificate è alto.
Le delibere possono essere soggette a contestazione.
È opportuno che la CILAS sia presentata completa per evitare contestazioni da parte del Comune.
Se hai bisogno dell’autorizzazione paesaggistica, o dovrai già averla, o dovrai richiederla contestualmente.
Se l’intervento è strutturale e devi depositare il calcolo è opportuno farlo insieme e nel contempo fare attenzione alla data di presentazione dell’allegato B e alla data di inizio lavori.
Insomma la situazione non è di certo semplice viste le numerose incertezze che accompagnano scelte che devono essere fatte a stretto giro.
REMINDERS

Se vuoi approfondire il Superbonus e gli altri bonus per la ristrutturazione della tua casa, così da evitare gli errori più banali, puoi accedere all’area riservata che ho creato, dove pubblico video esclusivi nei quali rispondo alle domande che mi inviate via email o nel modulo contatti. Con l’abbonamento a “Bonus ristrutturazione casa” avrai a disposizione ore di video, in continuo aggiornamento, con nuovi contenuti e nuovi casi ogni settimana.

Iscriviti al canale Telegram per ogni nuovo avviso.

Le informazioni ed i pareri contenuti in questo Sito, così come quelli forniti in risposta ai commenti scritti sotto agli articoli, sono consigli e opinioni personali e sono espressi in forma acritica sulla base delle informazioni fornite. Valgono in via generale e non costituiscono un giudizio di merito. Non sostituiscono lo studio specifico dei documenti e dello stato dei luoghi da parte di un professionista, sempre necessario per ogni caso.

grazie

Danilo Torresi

Vuoi ristrutturare la tua casa?
Qui trovi le informazioni che ti servono.

Iscriviti e scarica i modelli che ho messo a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivio Articoli

Categorie

ABBONATI

Seguimi anche su

Gli ultimi Articoli

RSS Gli ultimi Podcast