SUPERBONUS 110 e ristrutturazione 50 nello stesso intervento


Superbonus 110 per cento e bonus 50 per cento sullo stesso edificio per lo stesso intervento è consentito? Nell’ottica della CILAS cosa bisogna fare?


PANORAMICA

L’Agenzia conferma che il Superbonus ed il bonus ristrutturazione possono essere fruiti contemporaneamente sullo stesso edificio.

Rispondendo ad un interpello, il 248 del 14 aprile 2021, l’Agenzia delle Entrate chiarisce dei dubbi del titolare di un immobile in condominio sul quale verranno fatti interventi Superbonus, insieme al cambio di destinazione del sottotetto agevolabile al 50 per cento.

Chi pone la domanda è proprietario di una soffitta composta da due unità distintamente accatastate di categoria C2 e riscaldate.

I lavori consisteranno nella ristrutturazione dei locali, fondendo e ridistribuendo internamente i vani con conseguente cambio di destinazione ad abitazione.

L’intervento sarà senza demolizione e comporterà un aumento di volume pari al 10% così come consentito dalle norme urbanistiche.

Per quanto riguarda gli interventi Superbonus verrà realizzato l’isolamento termico sulle parti comuni come trainante (compreso il tetto).
Come trainati invece sarà sostituito l’impianto di riscaldamento autonomo, gli infissi e installato l’impianto fotovoltaico.

Altre opere di manutenzione straordinaria verranno realizzate sulle parti comuni e agevolate al 50 per cento.

I dubbi riguardano
-la coesistenza delle opere agevolate al 110 per cento e al 50 per cento sullo stesso edificio;
-come potrà essere fruito il bonus ristrutturazione nel sottotetto che verrà ampliato del 10%;
-infine aggiungo io: come devi regolarti con i titoli abilitativi alla luce delle recenti norme che hanno introdotto la CILA Superbonus?

REMINDERS

Intanto ti invito ad iscriverti al Canale YouTube “Geometra Danilo Torresi” e ad attivare le notifiche, così riceverai l’avviso quando pubblicherò un nuovo video.

Abbonati al Canale e potrai accedere ai  video riservati.

Iscriviti al Podcast così potrai ascoltare gli audio dei video in modo più pratico.

Iscriviti alla Newsletter del Sito così riceverai l’avviso quando pubblicherò un nuovo articolo e nell’email troverai i link per scaricare i modelli che ho messo a disposizione.

Infine iscriviti al canale Telegram per ogni nuovo avviso.

Per concludere i Reminders ricorda sempre che i miei contenuti sono consigli opinioni personali, che non sostituiscono lo studio specifico dei documenti e dello stato dei luoghi da parte di un professionista, sempre necessario in ogni caso.

IL RECUPERO DEL SOTTOTETTO

Se vuoi approfondire l’agevolazione Superbonus e il bonus ristrutturazione 50 per cento ho fatto diversi video tra i quali due in particolare che ti lascio in descrizione.
PER APPROFONDIRE:
VIDEO SUPERBONUS 110 Guida 2021 con aggiornamenti e novità di agosto
VIDEO BONUS RISTRUTTURAZIONE CASA 2021 la guida del 50 % aggiornata ad agosto

Per quanto riguarda l’intervento di recupero del sottotetto è possibile usufruire sia del Sismabonus, che dell’Ecobonus che del bonus 50 per cento, ma solo per la parte esistente.

Se l’intervento consiste anche in un ampliamento dell’immobile, senza demolizione e ricostruzione, è importante che tu tenga a mente che sul nuovo volume non può essere applicato alcun bonus.

L’ampliamento, ripeto senza demolizione e ricostruzione, è sempre considerato nuova costruzione.

Quindi bisogna contabilizzare e fatturare in modo distinto gli interventi che ricadono sulla parte esistente, da quelli sul volume ampliato.

GLI INTERVENTI SUPERBONUS

Per quanto riguarda gli interventi Superbonus, sarà riconosciuto come trainante il cappotto sulle parti comuni.

Trainante, che insieme ai trainati del sottotetto (e delle eventuali altre unità dell’edificio) debbono conseguire globalmente un miglioramento di almeno due classi energetiche.

In particolare i trainati saranno:
-la sostituzione dei serramenti;
-la sostituzione dell’impianto di riscaldamento autonomo esistente;
-l’installazione dell’impianto fotovoltaico;

Il salto delle due classi sarà attestato con due APE in forma asseverata, uno pre ed uno post intervento.

LA CILAS

Voglio porre particolare attenzione ad un argomento non trattato nell’interpello che è antecedente all’adempimento di cui ti sto per parlare.

Il Decreto Semplificazioni 2021, il DL 77 del 31 maggio ha introdotto la CILA Superbonus (o CILAS), il titolo dedicato e semplificato in caso di lavori agevolati col 110 per cento.

Tra i vari dubbi iniziali, c’era quello se fosse un’opzione o un obbligo. Ora sappiamo che va presentato pena la decadenza del 110.

Per i titoli presentati dal 01 giugno 2021 che comprendono lavori che rientrano nel 110 per cento e che non sono demolizione e ricostruzione, devi presentare la CILAS.

Non sempre però troverai casi lineari e spesso (come nell’esempio dell’interpello di oggi) l’intervento comprenderà lavori ricadenti nel Superbonus insieme ad altri non agevolabili o che possono accedere ad altri bonus. In tal caso cosa devi fare?

Ad oggi l’interpretazione comune è quella di presentare due pratiche, una per le altre opere e la CILAS per quelle Superbonus.

A presto

grazie

Danilo Torresi

Vuoi ristrutturare la tua casa?
Qui trovi le informazioni che ti servono.

Iscriviti e scarica i modelli che ho messo a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivio Articoli

Categorie

Seguimi anche su

Gli ultimi Articoli

RSS Gli ultimi Podcast